CATTEDRALE DI ETCHMIADZIN

CATTEDRALE DI ETCHMIADZIN


Gli edifici religiosi e i resti archeologici di Echmiatsin e di Zvartnots testimoniano il radicamento del cristianesimo in Armenia e l’evoluzione dell’architettura unica ecclesiastica armena, il tipo armeno con cupola centrale, che esercitò una profonda influenza sullo sviluppo architettonico e artistico nella zona.

La Cattedrale di Santa Echmiatsin è  luogo piu’ antico di culto cristiano in Armenia , costruita nel 301-303 da Gregorio Illuminatore, fondatore della Chiesa Apostolica armena, a Vagharshapat, la capitale e centro religioso dell’Armenia di quel periodo. In origine era una basilica a una navata , ma a seguito di gravi danni a causa di sconvolgimenti politici è stato dato l’attuale pianta a croce durante i lavori di restauro nel 480 . Nel 618 la cupola di legno è stata sostituita con una identico in pietra che e’ conservata quasi invariata.

La sua massa è supportato su quattro pilastri massicci, collegati da portici sottili all’interno delle mura esterne, quelli sul lato nord appartenevano ai IV e V secoli. Un campanile a tre livelli è stato costruito di fronte all’ingresso occidentale nel XVII secolo. Il tamburo rotondo a sei colonne sulla base di quattro pilastri , costruito agli inizi del XVIII secolo sopra le absidi settentrionali,  orientali e meridionali danno alla cattedrale un contorno di cinque cupole.
Potete trovare ulteriori informazioni su Proprietà armeni iscritti nella World Heritage List dell’UNESCO qui : http://whc.unesco.org/en/statesparties/am

facebooktwittergoogle_plus