Monastero di Sanahin

MANASTERO DI SANAHIN

Questi due monasteri bizantini nel comune di Tumanian erano importanti centri di formazione dal periodo di prosperità della dinastia Kjurikian (X-XIII sec). Sanahin era famoso con la sua scuola dei miniatori e calligrafi. I due complessi monastici rappresentano lo sviluppo dell’architettura religiosa dell`Armenia: lo stile unico sviluppato da un misto degli elementi dell’architettura ecclesiastica bizantina e di architettura tradizionale del Caucaso.

Descrizione Lunga

Il monastero Sanahin è costituito da un folto gruppo di edifici sull’altopiano sopra la gola Debet  integrato nel suggestivo paesaggio di montagna. Gli edifici sono disposti su due assi rettangolari, con le facciate verso ovest.  La chiesa principale costruita nel X secolo, è la Cattedrale del Salvatore (liberatore).  Il rilievo della forma di croce interno e’ sul nucleo centrale e l`armonia tra la base quadrata e cupola.  La cupola centrale in questo caso e` circondata da quattro celle ai due piani. A ovest si trova gavit con quattro colonne cosruito nel 1181. Il suo piano e` quello di una croce inserita in un quadro. L`illuminazione e` attraverso un`apertura nel centro della cupola. Questo e’ l’esempio piu’ antico di questo tipo di struttura che prende l’origine dalle case rurali armene: la sala quadrata con 4 colonne che tengono il tetto da dove si apre un lucernaio per far uscire il fumo del fuoco.

Descrizione Storica

Il cristianesimo ha un ruolo principale nello sviluppo dell`arte e dell`architettura armena. Lo stile “classico”  sviluppato nei V-VII secoli, ma la sua ultima evoluzione  e` venuta da una brusca pausa con l`occupazione iniziata alla fine del VII secolo. Armenia diventa indipendente di nuovo alla fine del IX sec. e  arte armena è stata ripresa quando il regno fu consolidato e l’identità nazionale fu ristabilita. I due monasteri di Haghpat e Sanahin risalgono di questo periodo durante la prosperita della dinastia dei Kiurikian e Zakarian. Questi erano centri importanti dello studio, che ospitavano 500 monaci e portava lo sviluppo della testimonianza eloquente piu` alta dell`architettura armena. Haghpat costruito dalla dinastia Bagratuni a Lori nel nord dell`Armenia nel 970, prima si chiamava Sourb Nshan (Santa croce) di Haghpat. Il piano della costruzione dell’architetto Tiridat era terminato nel 991. Fu danneggiato da  terremoto in diverse occasioni, e nel 1105 fu occupato e bruciato dal principe selgiukide Amir-Ghzil. Tale era l’importanza spirituale di Haghpat e il suo vicino, Sanahin, la fortezza di Kaian fu costruita nel 1233 per proteggerli dai Mongoli, ma questa è stata scattata dalla tempesta nel 1241. Tuttavia, la vita monastica si e’ continuata  e nuovi edifici sono stati aggiunti più tardi nel XIII secolo. Qui era un periodo del restauro il XVII secolo.

Ulteriori Informazioni su Proprietà armena iscritta nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO si pou’ trovare qui:

http://whc.unesco.org/en/statesparties/am

 

 

facebooktwittergoogle_plus